Oggi il mio blog compie un anno. Sembra incredibile che sia già trascorso un anno intero, eppure è così.

Dalla mia finestra è nato per caso e, come tutte le cose belle della mia vita, non è mai  stato programmato. Ѐ nato spontaneamente ed è sbocciato gradualmente da solo.

Nell‘autunno del 2017 dovevo sostenere un esame di Informatica umanistica che prevedeva la creazione di una mappa geografica tramite l’applicazione di Google Maps con un tema a mia scelta. Mi ha sempre affascinato l’aspetto creativo del lavoro, molto più di quegli aridi programmi scolastici in cui non puoi decidere nulla, ma solamente studiare in base alle preferenze del docente, che pretende oltretutto che vengano  condivise e assecondate. E che ne è stato della libertà di scelta e dello sviluppare e  incoraggiare i gusti degli studenti? In questo caso ero io a decidere e la mia fantasia, unita proficuamente all’informatica, ha preso il volo. Intitolai la mia mappa Luoghi brontëani (qui) , la dedicai alle mie amate sorelle Brontë e creai un blog su WordPress. Io non sapevo neanche da che parte iniziare,  ma piano piano con i miei tempi e una grande dose di pazienza ci riuscii.  Era il 9 settembre 2017. La mattina del 21 settembre 2017 sostenni l’esame e il mio pc portatile si danneggiò proprio durante la presentazione della mia mappa. L’insegnante, una rara donna sensibile ed empatica, aveva compreso che ci avevo messo l’anima in quel lavoro e mi diede il mio primo 30 e lode.

Potevo anche finirla lì, ma in fondo l’idea del blog non mi dispiaceva. Perché non creare un luogo tutto mio in cui poter condividere la mia passione letteraria con altre persone altrettanto appassionate?

Decisi che sarebbe diventato un blog letterario e poetico, dal sapore vintage e intimista e che la grafica sarebbe stata semplice, ma elegante, romantica e delicata.

Scelsi come immagine di copertina i ciliegi perché, essendo nata in primavera, essa è la mia stagione preferita.  Inoltre adoro i fiori, il rosa è il mio colore preferito e ho sempre trovato magici gli alberi di ciliegio. In seguito creai anche una pagina Facebook del mio blog (qui).

 

 

Perché proprio questo titolo?

Sono sempre stata una ragazza molto tranquilla, introversa e riservata e la casa per me  è divenuta una sorta di guscio protettivo dagli artigli del mondo.  In 31 anni di vita non ho mai messo piede in una discoteca, non ho mai bevuto (sono astemia per giunta) e non ho mai fumato. Tutti i miei sabati sera sono trascorsi tranquillamente nella quiete domestica, in compagnia dei miei fedeli libri e dei miei inseparabili amici animali.

La finestra rappresenta una sorta di intermediario tra me stessa e il mondo di fuori , in cui godere indisturbata di qualsiasi panorama e delle cose pure e belle che ci sono nel mondo.

 

 

Fin da piccola mi sono sempre sentita un po’ “aliena” nel mondo e spesso e volentieri mi ci hanno fatto sentire gli altri. Nel piccolo paese in cui vivo mi considerano tutti bizzarra, esattamente come il personaggio di Belle de La bella e la bestia.  Ѐ come se io debba continuamente giustificarmi per questa mia indole solitaria, come se ci fosse qualcosa di male nell’amare la solitudine e la lettura, nel godere delle piccole e semplici gioie quotidiane stando in casa e nello stare bene con se stessi.

 

 

Anche la brillante scrittrice Elizabeth von Arnim la pensava come me.

 Ma devo confessare che a volte, davanti a queste pompose signore munite di monocolo che esaminavano la mia casa nel dettaglio, mi sono sentita annichilire. Ѐ capitato che, dissezionando freddamente dalla comoda distanza della finestra aperta tutto ciò che io tanto apprezzo degli interni, una di queste matrone abbia espresso compassione per la mia solitudine, e quando ho dichiarato che  a me invece piaceva, ha mormorato: «Assai modesto». In quell’occasione mi sono davvero vergognata delle mie parche esigenze, ma è durato solo un momento, e solo perché quel monocolo sembrava volermi incenerire. In fondo lo spirito della sua proprietaria è lo stesso che alberga nelle mie domestiche, ragazze per cui la felicità consiste nel vivere in città con persone come loro e ritrovarsi per bere birra e ballare la domenica pomeriggio. La frenesia di stare sempre in compagnia e la paura di rimanere soli sia pure per poche ore, non la capisco proprio. Io riesco a intrattenermi benissimo con me stessa per settimane di fila senza quasi accorgermi di essere sola se non per il senso di pace che mi pervade.

Elizabeth von Arnim, “Il giardino di Elizabeth” , Fazi editore, pp. 34-35.

 

 

Quest’anno è stato pieno di sorprese per me: oltre ad aver creato questo blog,  ho scritto e pubblicato per la casa editrice flower-ed due biografie dedicate a due stupende scrittrici ottocentesche (Jean Webster e Emily Brontë) e ho creato tre pagine Facebook dedicate rispettivamente a Jean WebsterEmily Brontë e Edith Holden.

Un anno impegnativo, ma pieno di soddisfazioni, in cui la timida e solitaria Sara è uscita allo scoperto.

La scrittura è decisamente il mio mondo, un mondo che mi fa stare bene e grazie a cui riesco a far affiorare la vera me stessa e ciò che ho dentro.

Finché avrò qualcosa da scrivere,  finché ci sarà quella luce dentro di me che illuminerà la mia finestra (spero il più a lungo possibile) Dalla mia finestra palpiterà e vivrà, perché la cosa più importante di un blog è che abbia un’anima.

Vorrei ringraziare sentitamente tutti coloro che mi seguono sempre , sia sul blog che sulle pagine facebook, e anche coloro che entrano qui di tanto in tanto.

Spero di migliorare nel tempo e di potervi offrire contenuti, approfondimenti e recensioni sempre più belli e di qualità.  Ho scoperto che è molto impegnativo gestire quotidianamente un blog, ma è un impegno che mi piace moltissimo e che onorerò finché avrò vita.

 

Sara Staffolani

 

 

Annunci

2 pensieri su “Buon compleanno Dalla mia finestra!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...